Scoprire La Camargue

L'agricoltura

Camargue gourmande

Camargue gourmande

Ogni anno durante la Fiera e Festival cavallo, Della CamargueGourmande installato sulla Place de la Republique a Arles.

La prossima edizione del 09 - 11 Settembre 2016. Gli agricoltori e artigiani si riuniscono per esaltare le virtù del riso della Camargue, l'olio d'oliva Pays d'Arles, Arles salsiccia, carne, gamberi Della Camargue, frutta e ortaggi biologici, miele, formaggi e tutti i prodotti localiche sono i tratti distintivi di Arles, La Crau, la Della Camargue e la montagnetta e prodotti artigianali come stivali Della Camargue, vernicesella Della Camargue e riso.

 

 

Il riso

È al XIX secolo che questa coltura spicca il volo accanto agli altri cereali e alla viticoltura. Oggi il 75% del riso francese proviene dai 15.000 ettari coltivati in Camargue, cioè 99% della produzione francese e 55% sul comune di Arles. La gestione dell'acqua nel delta, l'irrigazione, soprattutto per la coltivazione del riso, la complessità della rete idrica, mostrano la capacità degli abitanti della Camargue di vivere nel delta e di svilupparlo. L'apporto d'acqua dolce da parte del Rodano contribuisce a mantenere gli equilibri ecologici tra ambienti salati e suolo morbido, necessarii alla diversità di flora e fauna.

Per saperne di più visitate il sito www.rizdecamargue.com

Ogni anno, alla metà di settembre ha luogo il festival del riso. Quartieri, villaggi, associazioni e famiglie celebrano la raccolta del riso: sfilata di carri con l'ambasciatrice del riso.

Il Sale

Nel paesino di Salin de Giraud e ad Aigues Mortes, nella foce del grande Rodano si possono vedere lunghe colline bianche, sono i cumuli di sale. L'oro bianco della Camargue è conservato lì tutto l'anno dopo la sua raccolta nel mese di settembre. In seguito è spedito alle industrie chimiche, alimentari, o utilizzato per salare le strade ghiacciate in inverno. La raccolta e lo sfruttamento del sale è un'attività economica vecchia come il mondo.

Per saperne di più visitate il sito www.salins.com

 

Il vino

Le vigne della regione di Arles costituiscono circa 1000 ettari. Venticinque vignaioli si sono riuniti in sindacato e coltivano vitigni tradizionali (grenache, shiraz, cinsault e carignan) che hanno associato a vitigni nobili (chardonnay, sauvignon, merlot, cabernet, caladoc, marselan,…). Alcune tenute attuano l'agricoltura biologica o ragionata. La ricerca della qualità e dell'innovazione hanno prodotto una variegata gamma di vini di qualità, che propone i tre colori: rosso, bianco e rosé.

Per saperne di più: Syndicat des Vignerons du Pays d'Arles - 2 Pavillon du Canal - 13200 ARLES

Tel : 04 90 96 84 74 - @: vignerons.arles@orange.fr

 

La carne di toro AOC

Nel 1992 fu creata l'Associazione per la promozione della carne bovina della Camargue su iniziativa degli allevatori della Camargue, della società Alazard et Roux e dei commercianti di carne della regione di Arles e del Gard. Quattro anni di lavoro condotti in collaborazione con ilPparco naturale regionale della Camargue hanno permesso il riconoscimento della denominazione d'origine controllata (AOC).

L'organismo di difesa e di gestione della carne AOC " taureau de Camargue" è composto da allevatori, da mattatoi, come i mattatoi Alazard et Rouxe dal parco naturale regionale della Camargue.