Scoprire Tradizioni

 Frédéric Mistral e il Félibrige

Frédéric Mistral nasce nel 1830 a Maillane, piccolo villaggio situato a nord di Arles, ai piedi delle Alpilles, tra il Rodano ed il Durance. Proveniente da una famiglia di ricchi proprietari terrieri, cresce nella fattoria paterna. 

Alla fine dei suoi studi di diritto a Aix-en-Provence, ritorna alla fattoria e decide di non di lasciare più il suo paese natale, che da ora decanterà nelle sue poesie. È del resto nel corso dei suoi studi che apprende la storia della Provenza e si fa allora il cantore dell'indipendenza della Provenza. Decide quindi di riportare in auge la lingua provenzale, una rinascita che egli organizza con il poeta Joseph Roumanille. 

Nel 1854 fonda con altri cinque poeti provenzali Félibrige, un'associazione letteraria che deve garantire la difesa delle culture regionali tradizionali. Scrive ilTresor dou Felibrige, che resta finora il dizionario più ricco della lingua occitana. Nel 1859 pubblica la sua opera principale, Mireille, lunga poesia in provenzale. 

A lui si devono anche le parole della canzone Coupo Santo (santa coppa), che è diventato l'inno della Provenza. Questa coppa d'argento fu offerta da alcuni scrittori ed uomini politici catalani in occasione di un banchetto che si tenne ad Avignone nel 1867, come ringraziamento per l'accoglienza riservata ad un poeta catalano. La coppa è esposta una volta all'anno in occasione del congresso del Félibrige, che si conclude con questa canzone e tradizionalmente, il pubblico si alza all'ultima strofa. 

Nel 1896, il poeta provenzale crea il Museon Arlaten e vi riunisce le raccolte d'etnografia offerte largamente da generazioni di provenzali. L'importo del premio Nobel per la letteratura, che gli fu attribuito nel 1904, gli permise la riorganizzazione del museo nell'attuale palazzo Laval-Castellane: costumi, mobili, strumenti da lavoro, oggetti di culto e di superstizione mettono in scena la vita dei provenzali al XIX secolo.

En poursuivant la navigation sur ce site, vous acceptez l’utilisation de cookies utiles à la réalisation des statistiques de visites.

Plus d'informations